Aceto: guida agli utilizzi alternativi

L’aceto deriva dall’invecchiamento naturale del vino. É utilizzato in tavola come condimento per insaporire le insalate, ma è anche un ottimo alleato per l’igiene della casa. E’ un prodotto del tutto ecologico, poiché non contiene sostanze chimiche, disinfettante e, al contrario della candeggina, non è tossico né corrosivo. É economico perché costa meno di un detergente convenzionale.

L’aceto bianco, in particolare, è indicato per le pulizie domestiche grazie alle sue proprietà sgrassanti e neutralizzanti. 

L’aceto in cucina può essere utilizzato:

  1. Per detergere la lavastoviglie
  2. Per pulire il forno
  3. Per sturare scarichi e lavandini
  4. Per fare il bucato
  5. Per disinfettare il frigo

 

1.DETERGERE LA LAVASTOVIGLIE

Almeno una volta al mese è buona abitudine pulire la lavastoviglie all’interno. L’aceto consente, infatti, di rimuovere residui di cibo e calcare dalle parti meccaniche. Basta programmare un ciclo completo di lavaggio a vuoto e versare una tazza di aceto sul fondo o nel cestello inferiore.

2. PULIRE IL FORNO

Miscelando assieme bicarbonato, aceto e sale grosso si ottiene un rimedio efficace e naturale per sgrassare il forno. Passate il composto ottenuto con una spugnetta sulle superfici interne (dopo aver rimosso le griglie). Lasciate agire per qualche ora e risciacquate. 

3.STURARE SCARICHI E LAVANDINI

Sturare scarichi e lavandini senza ricorrere a prodotti molto aggressivi è possibile. Occorre versare nello scarico 1 bicchiere di aceto e 1 bicchiere di bicarbonato e lasciare agire per qualche minuto. Poco dopo aggiungete dell’acqua bollente e noterete un netto miglioramento. Ripetere l’operazione più volte se necessario.

4. FARE IL BUCATO

Se si vuole ottenere un bucato profumato e soffice l’aceto potrà essere utilizzato in sostituzione dell’ammorbidente. Per ottenere capi dai colori più intensi e brillanti si può, invece, utilizzare l’aceto come coadiuvante del detersivo, ponendolo direttamente sul bucato al momento del lavaggio.

5. DISINFETTARE IL FRIGO

É importante tenere pulito il frigo senza che i detersivi utilizzati entrino in contatto con il cibo. Per questo consigliamo un metodo semplice e naturale. In un recipiente mettete dell’acqua tiepida e dell’aceto. Immergete il vostro panno e passatelo direttamente sulle superfici ed il gioco è fatto.